Itinerari per vacanze

Il Valdarno - colori e profumi della natura toscana

Per una vacanza all’insegna del verde e dei colori della Toscana, consigliamo al turista un itinerario turistico nel Valdarno, dove macchie di pini e querce si mescolano con i colori chiari delle crete giallastre e l’imponenza degli ulivi che crescono rigogliosi nelle campagne circostanti.
Percorrendo la valle, si incontrano a distanze più o meno regolari i piccoli borghi, costellati di torri, campanili, pievi e castelli.

Molti borghi medievali della Valle dell’Arno hanno origini etrusche, come Loro Ciufenna, Centina e Propina. Nel tardo medioevo, questa terra era oggetto di contese e origine di numerose battaglie tra Firenze e Arezzo, che bramavano la conquista di questa ricca terra.

Verso la fine del XIII secolo, i fiorentini costruirono tre villaggi fortificati, per contrastare la continua pressione militare da parte della bellicosa Arezzo: nacquero così i borghi di San Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini e Castelfranco.

Il turista ha la possibilità di ammirare i molteplici paesaggi che colorano questa splendida vallata, soffermandosi nei principali centri turistici e industrializzati del Valdarno: Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Figline Valdarno, Terranova Bracciolini, Incisa Val d’Arno e Reggello.

Pur conservando una tradizione agricola centenaria, soprattutto rivolta alla produzione di olio e vino di elevata qualità, il Valdarno è considerata una delle aree con una forte espansione industriale di tutto l’aretino. Il processo di industrializzazione, concentrato in zone ben delimitate, ha comunque conservato intatto il patrimonio artistico e naturalistico di tutto il territorio, in un perfetto equilibrio tra natura e industria.

Molti turisti si recano in questa zona, non solo per escursioni in montagna e nella natura, ma anche per fare shopping nei numerosi Outlet che hanno trovato terreno fertile per svilupparsi.
 

Itinerario tra le bellezze del Valdarno

Si tratta di un percorso naturalistico tra i più suggestivi della Toscana: proponiamo al turista che ha scelto Arezzo come meta delle sue vacanze in Toscana un itinerario immersi nel verde, tra parchi, riserve naturali e paesaggi mozzafiato.
Si inizia a pochi km da San Giovanni Valdarno, esattamente nel Parco di Cavriglia: uno splendido parco di circa 600 ettari, circondato da boschi e popolato da svariati animali selvatici in libertà, come mufloni, daini e caprioli. Molti turisti amano perlustrare la zona a piedi, in cavallo o in bicicletta, alcuni addirittura in motocross, percorrendo i vari sentieri ben indicati all’interno del parco.

Sempre in giornata è possibile proseguire per Castelnuovo dei Sabbioni, passando per San Giovanni Valdarno e proseguendo verso Castelfranco: il turista rimarrà completamente affascinato immerso in uno straordinario paesaggio naturalistico senza precedenti, le Balze, un’area di circa 2372 ettari di grande rilevanza ambientale e paesaggistica.
Tutti questo paesaggi, sono stato frutto di ispirazione per le opere di Leonardo da Vinci, dipinti negli scenari delle sue opere.

Dopo una breve sosta, e dopo essersi ripresi, il turista può procedere verso sud, per dirigersi verso un altro parco naturale di rilievo: la Riserva Naturale della Valle dell’Inferno e di Bandella. Si tratta di un’area che abbraccia i comuni di Terranova Bracciolini, Pergine Valdarno, Laterina e Montevarchi, caratterizzata da una ricca vegetazione di boschi di farnia e cerro, dove trovano l’habitat naturale diverse specie di volatili, l’ideale per il turista amante del birdwatching.

L’itinerario si conclude procedendo in direzione di Arezzo, per raggiungere la Riserva Naturale di Ponte Buriano e Penna, che comprende i comuni di Arezzo, Civitella in Valdichiana e Laterina.
 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 3,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

Realizzazione portali per turismo, vacanze - Rel. 1.11